FINALE COL BRIVIDO IN GARA 2 NEL TOPJET AL MUGELLO

28 Marzo 2022



Colpi di scena a mai finire nel secondo atto del round che ha inaugurato la stagione 2022: fuori pista di BrajniK vincitore di gara 1, Rasero costretto al recupero dalla coda del gruppo, due ingressi della Safety Car l’ultimo dei quali è stato determinante per l’assegnazione della vittoria a Berta, dopo che Pellegrini aveva tagliato per primo il traguardo. Nella F.20 Cup pronto riscatto di Sartori davanti a Palummieri e Atzori. Inatteso epilogo del primo round Topjet F2000 e F.20 Cup sul circuito del Mugello. Gara 2 infatti è stata caratterizzata anche dopo l’arrivo da grande incertezza. In partenza il vincitore di gara 1, Paolo Brajnik su Dallara F.320 ha preso il comando con Bernardo Pellegrini su Dallara F.313, che è rimasto nella sua scia davanti all’ungherese Benjamin Berta e a Renato Papaleo anche loro alla guida di Superformula. Problematico invece l’avvio di Dino Rasero con la nuovissima Dallara F.320 che, a causa di un un testa-coda procurato da un contatto di gara, è scivolato in fondo al gruppo, costringendo il pilota milanese ad una notevole rimonta. Un ulteriore colpo di scena ha visto protagonista proprio il leader di quel momento Brajnik, autore a sua volta di un’uscita con insabbiamento “alla’arrabbiata”. Sembrava fosse il via libera per Pellegrini, ma le due ripartenze dopo la Safety Car sono state davvero insidiose, al punto che dopo un nuovo contatto di gara fra i piloti della classe F.3 Pro Patrick Bellezza e Oren Shibi, la procedura ha generato incertezza per l’imminente bandiera a scacchi. Classifica quindi sub judice con l’unica graduatoria certa per la F2.0 Cup, la serie riservata alla Formula Renault in cui a trionfare è stato Karim Sartori, dopo un inizio molto combattuto con Francesco Atzori e Stefano Palummieri, poi giunti in ordine invertito.





A seguito delle decisioni post gara, la vittoria è stata assegnata a Benjamin Berta, secondo Renato Papaleo e terzo la new Entry Sebastien Bancherau che ha colto il successo di classe F3 AM. Quarto un arrembante Dino Rasero risalito dal fondo del gruppo.


La decisione dei giudici sportivi è stata una penalizzazione di 10 secondi comminata a Bernardo Pellegrini, che aveva tagliato per primo il traguardo, reo di aver effettuato una procedura di ripartenza dietro alla Safety Car non conforme.


Tornando alla cronaca agonistica risaltano i duelli fra Berta e Papaleo, come l’acuto di Sebastien Banchereau, nonché il capolavoro di Rasero.


Il giovane Benjamin Berta ha così colto il suo secondo successo dopo Vallelunga 2021 dimostrando grande maturazione e una buona capacità di ottimizzare il mezzo fra Gara 1 e Gara 2.


Papaleo a fine gara ha dichiarato : “lottare con un ragazzo di 18 anni per me che ne ho tanti di più è divertente ed è un grande stimolo ma al Mugello è davvero difficile sorpassare e quindi sono soddisfatto del piazzamento e dei tanti punti presi in campionato”.


La menzione per Banchereau ci stà tutta, per un podio nato da situazioni particolari ma indubbiamente meritato per il talento del pilota SUD Motorsport, capace di riuscire a portare una Dallara F.308 ai vertici, al debutto nel Top jet F.2000.


Soddisfazione evidente per quanto fatto nelle parole di Rasero: è stata una gara incredibile – ha dichiarato l’alfiere della Puresport - quando ho subito il contatto sul posteriore ho pensato che la gara potesse finire lì, ma non avendo la vettura riportato problemi mi sono lanciato alla rincorsa dei primi facendo un numero incredibile di sorpassi, due dei quali nel corso dell’ultimo giro e se ci fosse stato qualche metro in più avrei agguantato il podio. Nel complesso sono contentissimo del risultato in ottica campionato”.


Per quanto riguarda la classe Pro si è ripetuta la classifica di gara 1 con il bresciano Andrea Benalli davanti con la sua Dallara F.309 rispetto a Franco Cimarelli a corto di cavalli nel propulsore della sua F.312 assistita dal Facondini Racing. Il pesarese ha comunque annunciato l’arrivo per Monza di un nuovo motore che gli permetterà di entrare in Superformula.


Appassionante la sfida fra i piloti della Formula Renault giunte all’arrivo nell’ordine Sartori (Speed Motor) Palummieri (PML Racing) e Atzori (Derva Corse)


“E’ stata una bella gara - ha commentato il vincitore della F2.0 Cup Sartori – sono partito nono e alla prima curva ero già sesto, anche se poi ho ceduto un paio di posizioni alle più potenti F.3. Ho visto i miei avversari che si avvicinavano parecchio, soprattutto Atzori che nelle parti lente del tracciato era vicinissimo perché ho riscontrato un problema al cambio che mi saltava alcuni rapporti in scalata. Comunque non ho fatto nessun errore ed è andata bene”.


Palummieri ha fatto un bilancio positivo delle due gare,: “due secondi posti e penso il giro veloce in gara 2, sono più che soddisfacenti – ha dichiarato – quindi, il weekend si è chiuso al primo posto della classifica ex aequo con Atzori; tra l’altro in evidente miglioramento fra gara 1 e gara 2 dopo che abbiamo risolto i problemi che ci avevano rallentato da giovedì. Avevamo un buon ritmo e forse avremmo potuto puntare al successo perché giravamo più veloci degli altri, complessivamente un grande divertimento”.


Anche Atzori è stato soddisfatto del risultato. “E’ andata bene, sarebbe potuto andare ancor meglio perché perdere il secondo posto sul traguardo è stato davvero un peccato ma va bene cosi, bottino quasi pieno e quindi non ci lamentiamo assolutamente, pensiamo già a Monza”



Scorrendo la classifica assoluta spicca il piazzamento ancora in top ten di Solfaroli con la seconda Dallara F.308 Fiat del Facondini Racing e primo in F3 AM, davanti a Sergio Terrini in miglioramento con la F.308 della Twister Italia. Seguono Salvatore Marnaro del Sud Motorsport e il debuttante Daniele Radrizzani anche lui assistito dal Facondini Racing, secondo e terzo di classe F3 AM e ancora Edoardo Bonanomi su F.3 Mygale gestita da Team Automobili Tricolore, Jean Luc Neri su F.311 del Sud Motorsport, Edoardo d’Amicis della Speed Motor e Stefano Noal della Derva Corse con la quarta e la quinta delle Formula Renault. A chiudere la graduatoria, Umberto Vaglio con la F.308 dell’ ASD Living.


Prossimo appuntamento col Topjet f.2000 e con la F2,.0 Cupa a Monza il 23 e 24 Aprile.







ErregìMedia S.r.l. - Cel: +39 347 4000373 - E-mail: info@erregimedia.com

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti